venerdì, 07 ottobre 2022

Veneto: dalla Regione contributi alle PMI di produzione cinematografica

Oltre un milione di euro per la realizzazione e la post-produzione dell’opera audiovisiva.

La Regione del Veneto mette a disposizione 1,5 milioni di euro per finanziare le imprese di produzione cinematografica e audiovisiva del territorio al fine di rafforzare la loro competitività e promuovere la conoscenza del patrimonio artistico, paesaggistico e le produzioni tipiche locali.

Le agevolazioni sono destinate alle micro, piccole e medie imprese (PMI) che vogliono investire nella produzione di opere audiovisive e che presentano determinati requisiti, tra cui:

  • essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio competente per territorio o ad un registro equivalente in uno Stato membro dell’Unione Europea;
  • essere produttori indipendenti e unici o coproduttori dell’opera audiovisiva presentata o avere un contratto di produzione esecutiva con la società di produzione dell’opera audiovisiva;
  • avere l’unità operativa in Italia o in altri Stati membri dell’UE; 
  • non risultare impresa in difficoltà e non essere sottoposti a procedure concorsuali, a liquidazione, a scioglimento della società, o a concordato preventivo senza continuità aziendale o di piano di ristrutturazione dei debiti;
  • trovarsi in posizione regolare rispetto alla normativa antimafia nel caso in cui il contributo è superiore a 150.000 euro.


Le PMI possono ricevere l’agevolazione per la realizzazione esecutiva delle riprese, la realizzazione tecnica e la post-produzione dell’opera audiovisiva (fiction, lungometraggi di animazione, documentari, cortometraggi, opere in realtà estesa).

Tra le spese ammesse rientrano:

  • il personale tecnico e personale artistico del settore audiovisivo, dipendente a tempo determinato o indeterminato residente in Veneto iscritto alla production guide della Fondazione Veneto Film Commission;
  • le prestazioni effettuate da professionisti del settore audiovisivo;
  • il noleggio di beni e fornitura di servizi;
  • l’affitto di teatri e location in Veneto.


Le agevolazioni sono concesse come contributi a fondo perduto, il cui importo massimo è di 200.000 euro per le fiction e animazione e di 30.000 euro documentari, cortometraggi e opere in realtà estesa.

Le  domande possono essere presentate alla Regione del Veneto fino al 13 dicembre 2021, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU), www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/siu.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale regionale, bur.regione.veneto.it