mercoledì, 17 luglio 2024

LAVORO STAGIONALE

Come si intuisce dal nome stesso, il lavoro stagionale è un impiego che si svolge in un determinato periodo di tempo, principalmente durante la stagione estiva (maggio/settembre) o durante la stagione invernale (dicembre/febbraio).

Un lavoro stagionale può essere una buona occasione per sperimentare la propria indipendenza economica dalla famiglia, fare nuove conoscenze e soprattutto acquisire esperienza lavorativa. Inoltre, sono un’ottima opportunità per scoprire nuove passioni o interessi.

Lavoro stagionale nel turismo

Questo settore è particolarmente influenzato dall’arrivo dei turisti durante la stagione estiva e molti impieghi non richiedono alcuna esperienza.
I più richiesti lavori stagionali nel settore turistico sono:

  • animatore turistico: questo tipo di lavoro è fortemente legato ai villaggi turistici. Il compito dell’animatore è organizzare la giornata dei villeggianti programmando attività sportive e ricreative per rendere piacevole la vacanza a tutti gli ospiti.
    Non serve avere esperienza, l’importante è essere allegri, motivati e saper essere multitasking.
  • personale della struttura turistica: ogni villaggio turistico ha bisogno di molti collaboratori stagionali per gestire e far funzionare la struttura. Si possono contare molte figure: receptionist, portieri notturni, camerieri, addetti alle pulizie, personale di cucina…
  • fotografo nei villaggi turistici: per immortalare i momenti più belli della stagione e vendere le foto ai villeggianti.
  • bagnino: un classico lavoro per ragazzi nella località balneari oppure negli hotel o resort con piscina. Per fare questo tipo di lavoro è necessario avere il brevetto da bagnino di salvataggio.
  • istruttore sportivo: per questi lavori stagionali è necessario avere una formazione o una qualifica professionale e comprendono: istruttore di windsurf e vela, maestro di sci o istruttore di fitness.

Lavoro stagionale nella ristorazione

Bar, ristoranti, pizzerie e gelaterie sono in piena attività durante le vacanze, specialmente nelle località turistiche. Fondamentali sono una buona capacità relazionale, la predisposizione al lavoro di gruppo e la conoscenza della lingua inglese.

Le figure più ricercate in questo settore sono:

  • cameriere
  • pizzaiolo
  • barista
  • aiuto cuoco
  • gelataio

Lavoro stagionale nel settore alberghiero

Durante la stagione estiva e invernale, negli hotel, ostelli e rifugi c’è molta richiesta di manodopera stagionale. Molti lavori non richiedono particolare esperienza, infatti si ricerca personale dinamico, flessibile e disponibile al trasferimento ( vitto e alloggio inclusi).

Tra le figure più ricercate dagli hotel troviamo:

  • personale per le pulizie come le cameriere ai piani;
  • personale addetto all’accoglienza come receptionist, portieri notturni;
  • personale di cucina come chef, aiuto cuoco, lavapiatti;
  • personale di sala come camerieri, barman, commis di sala.

Lavoro stagionale in agricoltura

In questo settore ci sono tempi precisi da rispettare, che variano in base al tipo di coltivazione. La richiesta di lavoro in questo settore si concentra nel periodo del raccolto. Questo tipo di lavoro è ideale per chi ama stare a contatto con la natura, svolgendo attività in fattoria, in qualche azienda agricola o in caseificio.

Le attività svolte possono essere varie: raccolta frutta, vendemmia, stoccaggio materie prime destinate alla lavorazione o alla distribuzione.

QUANDO METTERSI A CERCARE

Per questo tipo di lavoro è opportuno muoversi con un certo anticipo rispetto al periodo in cui si vuole iniziare a lavorare.

In linea di massima, potresti sempre trovare qualche bar o ristorante che cerca personale all’ultimo minuto, ma è meglio organizzarsi per tempo, in modo da avere più scelta:

  • per la stagione estiva inizia a cercare annunci verso febbraio/marzo/aprile. Per le attività che aprono agli inizi di marzo, è opportuno inviare il proprio CV già a gennaio.
  • per la stagione invernale inizia a cercare annunci verso settembre/ottobre.

DOVE METTERSI A CERCARE

  • Chiedere in loco: ci sono molti datori di lavoro che non amano mettere su Internet le proprie offerte di lavoro, quindi è sicuramente utile andare a chiedere di persona se hanno bisogno di personale.
  • Internet: è importante consultare i siti che in vario modo forniscono informazioni utili, da quelli più istituzionali a quelli più agili e informali e le banche dati generali o di settore, in cui si possono trovare offerte suddivise per settore.

    CLICLAVORO: il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, luogo di incontro virtuale per chi cerca e per chi offre lavoro in tutti i settori.
    Altri siti utili: clicca qui.
  • Fiere del turismo: nelle fiere del turismo non sono solo presenti gli stand per chi è intenzionato ad andare in vacanza, ma ci sono anche alcune aziende che sostengono colloqui per la stagione a venire.

TIPI DI CONTRATTO PER I LAVORI STAGIONALI

Contratto a tempo determinato: una delle forme contrattuali più utilizzate per questo tipo di lavoro. Alla scadenza del termine prefissato il rapporto di lavoro si conclude senza necessità di preavviso.

Apprendistato: contratto principalmente utilizzato per i lavoratori minorenni.

Contratto “a chiamata”: è un rapporto di lavoro nel quale il lavoratore si mette a disposizione in determinati periodi della settimana, mese o dell’anno. Può anche essere definito “lavoro intermittente“, poiché si effettua solo previa richiesta del datore di lavoro.