sabato, 08 maggio 2021

#21 Le maschere del nuovo afrohorror

Nuovo appuntamento con I CONSIGLI DEL FABER CINE CLUB, la nostra rubrica realizzata in collaborazione con i giovani volontari dell’associazione Cineforum Altovicentino, Stefano, Rocco e Nicola.

Negli ultimi tempi, l’horror e il cinema afroamericano hanno trovato una sintesi, anche grazie all’aiuto del comico Jordan Peele, recentemente rivelatosi al grande pubblico come cultore dell’horror politico (come fece il suo collega George Romero anni prima).
Il tema ricorrente di questo nuovo filone sembra essere la maschera, che al posto di nascondere svela segreti agghiaccianti.

Ecco i tre film di oggi:

His house (Remi Weekes, USA/Regno Unito 2020)

Una coppia di rifugiati dalla guerra nel sud del Sudan riesce a scappare, ma i due faticano ad abituarsi alla loro nuova vita in una città inglese dove, a loro insaputa, c’è qualcosa di malvagio che si aggira nell’ombra.

Us (Jordan Peele, USA 2019)

Accompagnata dal marito e dai figli, Adelaide torna nella casa sulla spiaggia dove è cresciuta. Quattro sconosciuti mascherati, però, bussano alla loro porta, dando vita ad un incubo inimmaginabile.

Antebellum (Gerard Bush, Christopher Renz, USA 2020)

Al loro esordio come registi, Gerard e Christopher, raccontano di due storie apparentemente molto lontane tra di esse nel tempo, ma come recita la frase di William Faulkner in apertura al film: il passato non muore mai. Non è nemmeno passato.

creatività ed eventi